Diary

Sogni e realtà: le riflessioni di una ex bimba

By  | 

I sogni di una romantica quarantenne

sogni

Se nasci romantica, è possibile che tutte le tue scelte future tendano a realizzarsi in un contesto vagamente fiabesco e che cerchi, anche inconsciamente, di raggiungere tutti i tuoi sogni.
Io, sin da bambina, ho avuto una visione della mia vita adulta che poi, devo ammettere, non si è modificata di molto nella realtà!
Da che ho ricordo, so di aver sempre desiderato di diventare mamma, e nei miei sogni erano parecchie le volte che mi mettevano tra le braccia un figlio.
Come tutte le bambine (almeno quelle della mia età…) prima ancora di diventare madre, ovviamente, sognavo di sposarmi e pensavo, da sognatrice quale ero, che sarebbe durato per tutta la vita!
Del resto, chi di voi è convolata a nozze pensando che non sarebbe durata per sempre?!
Vent’anni fa ho sposato il mio primo marito che, purtroppo, sei mesi fa ci ha lasciati; siamo stati sposati per dodici anni e devo ammettere che forse ero piccola quando ho deciso di diventare grande!
Dopo circa sei anni sono iniziati i primi problemi ed abbiamo passato i successivi quattro a cercare di trovare una soluzione per farlo funzionare…poi, un giorno, ci siamo guardati e per la prima volta dopo tanto tempo eravamo di nuovo sulla stessa lunghezza d’onda e siamo arrivati alla conclusione che non dovevamo a tutti i costi rimanere infelici insieme, ma potevamo trovare una nuova dimensione e, forse, realizzare i nostri sogni!
E così è stato, almeno per me! Avete presente una nuova favola? Una famiglia davvero allargata, dove il tuo ex marito ed il tuo attuale compagno di vita guardano la partita insieme, dove il nostro bambino non viene consegnato sulla porta al termine del weekend passato col padre , come troppo spesso accade, ma si cena tutti insieme.
Una famiglia nella quale la vigilia di Natale il tuo ex dorme da noi, perché è giusto che si svegli insieme al figlio a Natale ed insieme scartino i regali!!! Oppure la vacanza fatta tutti insieme in Costa Azzurra, che non dimenticherò mai!
Io sono stata fortunata, magari non nel matrimonio, ma per tutto quello che abbiamo costruito negli undici anni successivi la nostra separazione, e sono stata fortunata ad incontrare due mariti di rara intelligenza, che hanno regalato serenità a me ed al mio bambino!
Ieri avresti compiuto gli anni ed adesso arriverà il primo Natale senza di te…
Riposa in pace e fai bei sogni, Fabri.

1 Comment

  1. Valeria fachinetti

    dicembre 26, 2014 at 6:07 am

    Complimenti all’autrice! Magnifico articolo pieno di ottimismo e amore…

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »