Tendenze

Primavera 2016: le regole di Pantone

By  | 

Pantone primavera 2016: istruzioni per l’uso

Pantone

A me i colori di quest’anno piacciono da morire, compreso il verde prato, che viene definito da Pantone “Green flash”; proprio io che con il verde non ci vado generalmente d’accordo…eppure, questa volta mi fa impazzire, abbinato a tinte sobrie, come il bianco o il nude; io personalmente lo azzarderei anche con il senape, che quest’anno detta tendenza o addirittura con il Fiesta, un rosso intenso e brillante tipico dei paesi ispanici.

Il giallo ci ha già fatto compagnia l’estate scorsa, ma per la primavera 2016 abbraccerà sfumature ancora più cariche, fino ad arrivare al fluo.

Il mio amato grigio, che solitamente in primavera ed in estate perde ogni possibilità di utilizzo, quest’anno viene pensato in tonalità “Sharkskin”, uno dei pochi grigi abbinabili sia alle tonalità calde che fredde…per la mia grande felicità!

Altra grande sorpresa per me sarà il color argilla che Pantone, definisce “Potter’s Clay”; devo ammettere che mai avrei pensato di essere pronta per un colore così intenso, ma sui pellami, siano essi utilizzati per una scarpa glam che per una borsa, l’argilla mi attira notevolmente.

Oltre al blu oltremare c’è l’azzurro e precisamente, come lo definisce ancora una volta Pantone, il “Serenity”, una tonalità di azzurro chiara, con una leggera tendenza al grigio; io lo adoro per un total look, ma abbinato alla bellezza ed alla luminosità del bianco regalerà al nostro look una classe infinita.

Ultimo colore, almeno per questo articolo, è il “Lilac grey”, tra i miei preferiti per la stagione, forse per l’intrigo che le due tonalità rappresentano fondendosi: la femminilità del lilla con l’autorevolezza del grigio, lo vedo adatta a contesti più professionali, magari per giocare con bijoux eccentrici e stravaganti.

L’equilibrio sta sempre nel non strafare ma ormai sapete che questa è una delle mie regole…osare sì, ma senza eccessi, perchè il rischio è di non ottenere allure, ma semmai di perderlo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »