Food

Poche chiacchiere…è Carnevale!

By  | 

Le chiacchiere stanno a zero!

chiacchiere

Siamo già a Carnevale e questo è uno dei miei dolci tradizionali preferiti: le chiacchiere, o come si dice dalle mie parti le bugie o come volete chiamarle voi…tanto alla fine è sempre lei, una sfoglia profumatissima, fritta e cosparsa di zucchero a velo.

Non passa un Carnevale che io non le mangi…le aspetto così tanto che per tutto il periodo carnevalesco mi sfogo, ma quest’anno mi sono imposta di mangiarle solo se le facevo io…e così è stato: ho solo dovuto trovare il coraggio di friggere…l’incubo di molte donne! Almeno per me, friggere significa congelare, perchè durante la frittura spalanco rigorosamente tutte le finestre di casa.

La mia fornitrice ufficiale d’impasti e non solo è la mia amica Stefania, un’appassionata di cucina che realizza tutto divinamente e che mi ha spacciato la sua ricetta delle chiacchiere…il risultato è autenticamente strepitoso!

In questa  domenica di febbraio, mentre fuori piove e si crea quell’atmosfera perfetta per mettersi in cucina con la mia piccolina a pasticciare ci siamo finalmente divertite a fare le chiacchiere.

Ingredienti:

500 gr. di farina forte (300 – 320 W)

60 gr. di zucchero semolato

60 gr. di burro morbido

175 gr. di uova intere

4 gr. di sale

la scorza grattugiata di un limone

50 ml. di Sassolino, o Anice o Grappa

olio di Arachidi per la frittura

Preparazione:

Setacciate la farina ed unite lo zucchero più il burro ammorbidito, ma non sciolto; a parte sbattete le uova con un pizzico di sale e versate sulla farina; io ho utilizzato il mio fidato Bimby.

Unite il sale, il liquore e la buccia grattugiata del limone; impastate velocemente fino a quando l’impasto sarà liscio e sodo; mettetelo a riposare per un’ora in pellicola a temperatura ambiente.

Tirate la sfoglia con la macchinetta per la pasta (o a mano, se preferite); tagliate nella forma che più vi piace e friggete a 175 – 180°

Buon appetito e sopratutto Buon Carnevale a tutti!

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »